Zone di Produzione

Vino Matera DOCIl vino di Matera - descrizione tecnica dei Vini a denominazione di origine controllata a Matera

Tipologia Produzione resa max Grado alc Ac.tot Estr.sec.
Matera Rosso 10 ton. 70% 12 4,5 gr./lt. 23,0 gr/lt
Matera Primitivo 10 ton. 70% 13 4,5 gr./lt. 23,0 gr/lt
Matera Moro 10 ton. 70% 12 4,5 gr./lt. 23,0 gr/lt
Matera Greco 10 ton. 70% 11 5,0 gr./lt. 19,0 gr/lt.
Matera Bianco 10 ton. 70% 11 5,0 gr./lt. 19,0 gr/lt.
Matera Spumante 10 ton. 70% 12,5 5,0 gr./lt. 19,0 gr/lt.

Varietà di uve utilizzate per la DOC Matera e superfici vitate presenti nella provincia di Matera.

Superfici di uva a bacca nera:
Nome vitigno Superfice (Ha)
Sangiovese 566.42.39
Primitivo 87.93.92
Aglianico 63.34.40
Cabernet Sauvignon 32.31.85
Merlot 13.93.70
Superfici di uva a bacca bianca:
Nome vitigno Superfice (Ha)
Malvasia Bianca di Basilicata 135.31.41
Greco Bianco 27.46.90

Una disciplinare a difesa della Storia

Un immenso patrimonio storico e culturale, oltre che un prodotto di altissima qualità e pregio, ha bisogno di un forte strumento di tutela e salvaguardia. Questo obiettivo ci si pone oggi con l’ adozione del disciplinare di produzione dei vini a Denominazione di Origine Controllata “Matera”. Un regolamento che tutela l’ area di produzione, corrispondente all’ intero territorio provinciale, le tecniche viticole, le pratiche e l’ imbottigliamento del vino, nonché quelle per la sua vendita e somministrazione al pubblico. Ma il vino è prima di tutto il prodotto dell’ uva. E per tale motivo, all’ interno del disciplinare, è posta grande attenzione alla selezione delle tipologie dei vini e delle varietà delle uve da utilizzare nel processo di vinificazione, che sono l’uva Sangiovese, Primitivo, Aglianico, Cabernet Savignon e Merlot per quanto riguarda l’ uva a bacca nera, mentre, per quanto riguarda l’ uva a bacca bianca, l’uva Malvasia bianca di Basilicata e Greco Bianco.